THE PROJECT

Il nuovo gioiello “rosso”

La Ferrari 458 Spider rappresenta l’evoluzione di un precedente modello di grande successo, la berlinetta a due posti 458 Italia, già disegnata da Pinifarina. Il progetto, che è stato sviluppato nell’arco di 4 anni dal brief iniziale alla realizzazione concreta, ha portato alla creazione di un nuovo modello che arricchisce la gamma delle 8 cilindri Ferrari a motore posteriore-centrale affiancandosi alla pluripremiata 458 Italia con la quale condivide i più avanzati contenuti tecnologici distinguendosi per un eccezionale handling e prestazioni elevate. 

Photogallery

La 458 Spider è la prima vettura a due posti e motore posteriore-centrale che è dotata di un tetto rigido ripiegabile, totalmente in alluminio. Il vantaggio principale di questa innovativa soluzione, brevettata da Ferrari è che permette di risparmiare 25 chili e ha un tempo di apertura e chiusura di soli 14 secondi.   

L’hard top, perfettamente integrato nel design della vettura, è progettato per essere ripiegato anteriormente al vano motore riducendo lo spazio richiesto per l’alloggiamento. Vengono così mantenuti eccellenti valori di aerodinamica, a tutto vantaggio delle prestazioni complessive, consentendo anche la presenza di una comoda panchetta porta bagagli dietro i due sedili.

 

La parte posteriore della 458 Spider ha una linea fortemente innovativa con le pinne disegnate per ottimizzare il flusso d’aria verso il cofano motore e le prese dei radiatori dell’olio frizione e cambio. Per il massimo confort di marcia con tetto aperto la 458 Spider è dotata di un efficace wind stop in vetro, regolabile elettronicamente in altezza, che distribuisce in maniera ottimale i flussi all’interno dell’abitacolo permettendo una normale conversazione fino a oltre 200km/h. 

Tecnologia e alte prestazioni

Una sfida audace: l’hanno affrontata i designer di Pininfarina nell’immaginare come realizzare lo spider per Ferrari, partendo dal modello precedente che aveva avuto un grandissimo apprezzamento, il coupé 458 Italia.

Un punto chiave, attorno a cui si è sviluppato il progetto, è stata la richiesta iniziale del cliente di utilizzare la tecnologia del tetto rigido in alluminio ripiegabile, anziché la tradizionale capote in tela. Quello che in principio poteva sembrare un vincolo si è invece rivelato lo spunto per disegnare nuove forme architettoniche ed estetiche che hanno avuto un impatto positivo anche sull’aerodinamica e sulle funzionalità della vettura.

La Ferrari 458 Spider è stata disegnata da Pininfarina in collaborazione con il Centro Stile del Cavallino Rampante ed è stata presentata in anteprima mondiale al Salone dell’Automobile di Francoforte del 2011.

ITALIA

Pininfarina Stile e Ingegneria

Cambiano (TO)

 

Centro Stile Ferrari

Maranello (MO)

TIMELINE

Automotive

AT THE SAME TIME...